Un tritatutto comodo: quale scegliere

Il tritatutto è uno di quegli elettrodomestici che sicuramente necessitano di meno manutenzione in cucina, ma occorre sceglierlo comunque con cura per avere uno strumento ottimale sotto molti punti di vista.

Infatti se il tritatutto non è facile da pulire, sarà molto più difficile utilizzarlo. Ecco perché potete optare per un modello smontabile e lavabile in lavastoviglie, che è la soluzione migliore sotto molti punti di vista. Oltre alla praticità anche i prodotti che possono essere collocati nella lavastoviglie sono sicuramente i più sicuri sotto diversi punti di vista. Di sicuro sono i modelli più comodi perché ci consentono di poterli lavare e igienizzare al meglio, ma anche perché ci consentono di ridurre la possibilità di lesioni che sono causate dallo sfregamento di lame in acciaio inossidabile, insaponate e scivolose. Quindi in buona sostanza i modelli più comodi sono quelli che perlomeno presentano delle lame smontabili e facilmente lavabili in lavastoviglie, ma se è possibile scegliete modelli che possano totalmente essere immessi nella macchina così da evitare qualsiasi problema.

Un’altra caratteristica importante da tenere in conto in fase di acquisto è legata ai materiali di costruzione del tritatutto. E’ consigliato munirsi di macchine che sono etichettate come BPA-Free. Il Bisfenolo-A detto anche BPA, è stato un problema effettivamente molto sentito nel mondo degli elettrodomestici. Sviluppato da una plastica di policarbonato e resine epossidiche, il BPA è stato utilizzato per la costruzione di contenitori, apparecchi e anche bottiglie d’acqua dal 1960. Tuttavia negli ultimi anni alcune ricerche hanno anche dimostrato che il BPA può penetrare negli alimenti o nelle bevande, e può causare dei problemi di salute legati al cervello, ma anche al comportamento, alla prostata e all’aumento della pressione sanguigna. Diciamo che è stato dichiarato che il BPA è sicuro a basse dosi, ma comprensibilmente ancora molte persone sono preoccupate per gli effetti collaterali che può causare. Perciò se possibile è consigliato evitarlo nei tuoi contenitori e negli elettrodomestici. Basterà scegliere un trituratore alimentare magari interamente in metallo o che non utilizzi plastiche BPA.

Se siete interessati ad avere altre informazioni sui costi, sulla potenza o sugli utilizzi dei tritatutto in commercio vi consiglio di consultare il sito www.tritatuttomigliore.it.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.